Proviamo Epiphany 3.28 Development

Browser/Epiphany


Breve aggiornamento per segnalare Epiphany 3.27.1 (aka Gnome Web) che rende disponibili da subito alcune delle caratteristiche che vedremo a breve in Gnome 3.28.

Epiphany 3.27.1 include il supporto a Google Safe Browsing (come già accade per Firefox, Chrome e Safari), il servizio di Google che identifica e cataloga indirizzi potenziamene dannosi e file malevoli. Nuovo effetto a scorrimento per la barra degli indirizzi, migliorato supporto a Flatpak, svariati bug risolti nell’autofill e ricerca integrata che ora funzionano al meglio.

Epiphany supporta Firefox Sync come abbiamo già visto e in questa nuova versione tutto è filato liscio senza gli autoclose random che avevano caratterizzato la mia precedente prova.
Per tutte le novità a questo indirizzo è disponibile il chengelog ufficiale:
https://github.com/GNOME/epiphany/blob/master/NEWS

Installare Epiphany 3.28 Development (Arch Linux & others):
Al momento della prova la versione 3.27.1 non era inclusa in AUR, è tuttavia possibile come al solito la compilazione dai sorgenti tramite meson.
Sono necessari oltre a meson i consueti pacchetti per la compilazione e sorgenti vari Gtk.

Rimuovere dal proprio gestore pacchetti la versione stabile del browser se istallato.

Individuare ed effettuare il download dell’ultima versione dei sorgenti a questo indirizzo:
http://ftp.gnome.org/pub/GNOME/sources/epiphany/3.27/

> epiphany-3.27.1.tar.xz

Estrarre sulla Scrivania la cartella epiphany-3.27.1 e avviare la compilazione da terminale:

$ cd ~/Scrivania/epiphany-3.27.1
$ mkdir build
$ cd build
$ meson ..
$ ninja

Integrare eventuali librerie mancanti e procedere all’installazione:

$ su
# ninja install

Screenshots:
[See image gallery at www.osside.net]
 
Video (primo con Kdenlive!) 😀 :